Nuovo record per le scommesse rialziste sul dollaro

Inviato da Luca Fiore il Lun, 03/06/2013 - 17:33
Gli operatori continuano a puntare sul biglietto verde. È quanto emerge dalla pubblicazione del Commitments of Traders, il report settimanale sull'andamento dei contratti future preparato dalla statunitense Commodity Futures Trading Commission (Cftc). Nella settimana al 28 maggio il controvalore totale delle posizioni "lunghe" sul biglietto verde è salito da 41 a 43,77 miliardi di dollari, il livello maggiore mai realizzato dall'inizio della serie storica (2008).

Il nuovo incremento, il quarto consecutivo, è riconducibile all'attesa che la Banca centrale statunitense annunci un piano per ridurre gli acquisti di asset. Per saperne di più basterà attendere venerdì prossimo, quando il Dipartimento del Lavoro diffonderà i dati relativi l'andamento del mercato del lavoro a maggio. Numeri migliori del previsto, che inevitabilmente avvicineranno l'avvio dell'exit strategy, spingeranno al rialzo il biglietto verde che invece dovrebbe perdere terreno nel caso in cui l'andamento del mercato del lavoro a stelle e strisce dovesse risultare inferiore alle attese.

Per quanto riguarda i singoli cross monitorati dalla Cftc, i contratti ribassisti nel cambio con l'euro hanno superato quelli rialzisti di 84,6 mila unità, dalle 80,9 mila unità della settimana precedente.

Nel caso dello yen invece le posizioni nette corte si sono attestate a 99,8 mila (da 95,2 mila) mentre per quanto riguarda la sterlina il dato è risultato pari a -74,5 mila (da -77 mila). Balzo da 32,4 a 42,3 mila per le posizioni nette "short" sul dollaro australiano, al nono incremento consecutivo, mentre il dato relativo il dollaro canadese si è sostanzialmente confermato a 33,4 mila.
COMMENTA LA NOTIZIA