1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Nuovi record per Wall Street, l’interessamento di PSA per Opel spinge GM

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Anche se non esiste un piano di incrementi già definito, non è prudente attendere troppo a lungo per innalzare i tassi di interesse. Questo il messaggio arrivato da Washington nel corso della testimonianza davanti alla commissione Bancaria del Senato del presidente della Federal Reserve, Janet Yellen.

“Gli investitori si sono trovati di fronte una Yellen più aggressiva del solito, che sembra aver preparato il mercato a un possibile rialzo dei tassi già a partire dalla prossima riunione”, ha commentato Vincenzo Longo, Market Strategist di IG.

Le parole della governatrice stanno favorendo l’indice del dollaro, in aumento dello 0,36% a 101,315 punti, e il rendimento dei decennali, in crescita di oltre due punti percentuali al 2,48%. Dopo qualche incertezza nella prima parte, segno più anche per gli indici a Wall Street: il Dow Jones segna un +0,25% mentre S&P500 e Nasdaq salgono dello 0,22%.

Anche oggi i tre indici hanno fatto segnare nuovi massimi storici salendo, rispettivamente, a 20.475,89, 2.334,56 e 5.778,45 punti.

A livello di singole performance, rally per General Motors (+4,84%) dopo che la francese PSA ha confermato le trattative per l’acquisizione di Opel e +1,14% di Apple che ha fatto segnare un nuovo massimo storico a 134,93 dollari.

Per quanto riguarda i dati macro, a gennaio l’indice statunitense che misura l’andamento dei prezzi alla produzione ha messo a segno un incremento dello 0,6% mensile. Gli analisti avevano stimato un +0,3%. Doppio rispetto al consenso anche il dato “core”, salito dello 0,4%.