Nuovi massimi da 18 mesi per i listini di Wall Street

Inviato da Marco Berton il Mer, 24/03/2010 - 07:33
Wall Street ha terminato ieri sera ai massimi da circa un anno e mezzo una seduta caratterizzata dal buon andamento della corporate America, rivitalizzata dall'ottimismo di Janet Yellen, presidente della Fed di San Francisco, che ha parlato di una crescita compresa tra il 2,5 ed il 3% primo trimestre, con il tasso di disoccupazione in calo al 9,25% entro la fine dell'anno. Operatori che non hanno invece prestato troppa attenzione alle notizie arrivate dal fronte macro, con il +0,9% m/m messo a segno dalle vendite al dettaglio nelle prime tre settimane di marzo, le vendite di case esistenti a 5,02 milioni a febbraio, ed i prezzi delle abitazioni Fhfa che a gennaio hanno registrato una contrazione dello 0,6% congiunturale. Il Dow Jones ha terminato la seduta in rialzo dello 0,95% a 10.888,83 punti, +0,72% per lo S&P a 1.174,17 e +0,83% del Nasdaq a 2.415,24. Nel comparto industriale a Wall Street, decisamente tonica Caterpillar (+4,1%) che ha capitalizzato il giudizio "outperform" arrivato da Avondale. Due velocità per Google (-1,52%), che ha annunciato che gli utenti di Google.cn verranno dirottati sui server di Hong Kong (google.com.hk), dove i risultati delle ricerche non saranno filtrati, e Baidu (+2,62%), storico concorrente di Mountain View in Cina. Sotto i riflettori per questioni cinesi anche Alcoa (+1,12%), dopo che l'ex Regno di Mezzo ha alzato le stime per la domanda di alluminio 2010. +9,33% e +5,03% per Titanium Metals e RTI International Metal, con gli operatori che hanno voluto scommettere sul titanio in vista di una ripresa del settore aerospaziale. Intanto Jp Morgan (+1,92%) ha ridotto a 18$ (da 20$) il tp su Continental Airlines (-0,76%) e alzato a 14$ (da 13$) quello su Delta Air Lines (+2,75%). Dal fronte trimestrali, eps negativo per 51c di KB Home (-1,66%) nei primi tre mesi dell'anno fiscale, in diminuzione rispetto ai -75 di un anno fa; +68c, rispetto ai 71 attesi, invece per Walgreen (+1,64%).
COMMENTA LA NOTIZIA