1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Nuova Zelanda: Rbnz lascia tassi fermi all’1,75%, pressioni inflattive ritenute temporanee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Reserve Bank of New Zealand (Rbnz) ha mantenuto i tassi fermi all’1,75%, come da attese. L’istituto centrale neozelandese ha rimarcato che la politica monetaria rimarrà accomodante per un periodo considerevole. Non sono cambiate le previsioni sui tassi futuri. Il governatore Graeme Wheeler ha sottolineato come l’aumento dell’inflazione nel trimestre chiuso a marzo è dovuto principalmente a effetti temporanei, in particolare i prezzi della benzina e dei prodotti alimentari. “Questi effetti possono portare a una certa variabilità dell’inflazione complessiva nel corso dell’anno”, rimarca Wheeler.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MACROECONOMIA

Eurozona: produzione edile in rialzo dello 0,2% a giugno

La produzione nel settore delle costruzioni all’interno dell’Eurozona ha mostrato a giugno un aumento dello 0,2% rispetto al mese prima, secondo la rilevazione dell’Eurostat. A maggio la produzione edile era …

I DATI MACRO PIU' IMPORTANTI DI OGGI

Market mover: l’agenda macro della giornata

L’agenda macro di oggi prevede prima dell’avvio degli scambi in Europa l’aggiornamento sui prezzi alla produzione in Germania. Nel corso della mattina verrò diffusa la produzione edile nell’Eurozona. Nel dettaglio: …

CONTI PUBBLICI

Entrate tributarie salgono dello 0,9% a giugno

Le entrate tributarie in Italia, stando ai dati Bankitalia, risultano pari a 31,9 miliardi a giugno, in aumento dello 0,9% rispetto allo stesso mese del 2017. Nei primi sei mesi …

PREZZI AL CONSUMO SOPRA TARGET BCE

Eurozona: Eurostat conferma accelerazione inflazione a +2,1%

L’inflazione annuale della zona euro a luglio sale al 2,1% dal 2% di giugno. Lo comunica Eurostat confermando quanto indicato nella stima preliminare diffusa a fine luglio. Lo scorso anno …