La nuova sfida di IT Holding parte dal settore immobiliare

Inviato da Micaela Osella il Mer, 25/06/2008 - 12:38
Quotazione: IT HOLDING

Moda e immobiliare trovano forma nuova nel mondo Ferrè. La società che fa capo al gruppo IT Holding debutta nel settore real estate, con la firma dell'accordo per la joint venture, Architectural Couture, con Gio developments del gruppo Galadari Investment Office. Una sfida tutta da scrivere, che prenderà corpo con il progetto di un grattacielo di circa 60 piani nella nuova Mecca del lusso in Medio Oriente, Dubai. Spazi residenziali, commerciali e ricettivi saranno messi in vendita da subito, ma per l'inaugurazione dell'edificio ci vorrà tempo: bisognerà infatti attendere la fine del 2011.

Distinti i ruoli delle società coinvolte: mentre Gio si occuperà della costruzione e gestione dell'immobile, la Gianfranco Ferrè vestirà il palazzo, dedicandosi quindi a tutti gli aspetti collegati ai contenuti, al design e allo stile del palazzo. "Non è un'operazione speculativa, ma un accordo anche economico", l'ha così definito Tonino Perna, presidente di IT Holding. E in effetti l'investimento da parte di Gio ha un valore complessivo di 1,2 miliardi di dollari che non è affatto un pugno di noccioline in quanto garantirà alla Gianfranco Ferrè Spa ricavi per un minimo garantito di 23 milioni di dollari oltre alle royalties del 10% sulla vendita degli arredi ideati dal team Ferré.

"Il mondo del lusso è da tempo impegnato nei servizi", ha ripreso Perna, ricordando come l'hotellerie  sia diventata l'ultima frontiera della moda, che ha conquistato via via sempre più maison. Con un distinguo: non  IT Holding perché come ha sottolineato il manager "Mentre lanciare alberghi si traduce nell'offrire servizi che non sono una trasformazione dell'eterno, noi firmiamo invece qualcosa di immobile, che resterà per sempre".  
 
Per affrontare al meglio le esigenze del progetto la Gianfranco Ferrè costituirà un gruppo di architetti e designer, già in parte impegnati nella società e avvierà un nuovo capitolo, lanciandosi nel settore dell'arredamento. Per altri dettagli bisogna aspettare settembre, quando IT Holding è attesa con molta attenzione al carosello delle sfilate. Nella vetrina autunnale ci sarà infatti il debutto della collezione femminile, firmata dal duo stilistico composto da Tommaso Aquilano e Roberto Rimondi, alias 6267.
 
"Stiamo facendo un lavoro degno della maison e stiamo aspettando l'inizio dell'apertura di un nuovo corso con la sfilata donna in autunno, che ci farà recuperare il tempo perduto - ha concluso il presidente di IT Holding -. Rilanceremo la moda, i profumi e tutto quello che c'è da rilanciare". Con la firma della jv odierna è stato compiuto un altro passo in avanti sulla strada della rinascita.
COMMENTA LA NOTIZIA