Nunziata: "S&P/Mib, 32.000 punti spartiacque tra Toro e lateralita'"

Inviato da Redazione il Lun, 17/01/2005 - 16:47
La chiusura del mercato statunitense per la festività del Martin Luther King day fa mancare, com'era prevedibile, guida e verve ai mercati europei. Piazza Affari riesce nonostante tutto a guadagnare un buon 0,20% difendendo i 31.100 punti. "L'Italia ha sovraperformato i listini europei e statunitensi da inizio anno ma per continuare a mantenersi leader sono necessarie altre operazioni straordinarie che però, per ora, non vedo all'orizzonte". E' il pensiero di Nicolò Nunziata, analista di Jc & Associati che individua a quota 32.000 punti: "un importante spartiacque tra un mercato definitivamente Toro e un movimento laterale. La soglia dei 32.000 punti corrisponde ai livelli di mercato precedenti alla crisi dell'agosto 2001 e potrà essere superata solamente se anche altri mercati internazionali sapranno muoversi al rialzo o se nasceranno altre storie su cui il mercato possa giocare. D'altronde non si vedono neanche grandi motivi che possano giustificare un movimento al ribasso anche se è da tenere d'occhio l'andamento dell'operazione Telecom-Tim che, giunta a pochi giorni dal termine, sembra incontrare qualche difficoltà per la quantità inaspettatamente bassa di titoli Tim consegnati. Un fallimento potrebbe davvero portare il rischio di una sottoperformance per il mercato italiano rispetto agli altri listini internazionali".
COMMENTA LA NOTIZIA