Nunziata: "Nasdaq Composite, possibile rottura di quota 2.190"

Inviato da Redazione il Mer, 20/07/2005 - 17:16
Per Wall Street niente sorprese gradevoli dalle trimestrali oggi. In particolare hanno deluso Yahoo! e Intel. Mentre Alan Greenspan tiene la sua audizione davanti al Congesso Usa l'indice Nasdaq Composite arretra dello 0,46% sotto i 2.165 punti. L'impostazione appare comunque positiva e prendere fiato può essere salutare in vista dei massimi di fine 2004. E' il pensiero di Nicolò Nunziata di Jc & Associati: "Dopo la rottura della forte resistenza di quota 2.100, l'indice Nasdaq Composite nelle ultime sedute si è mosso al rialzo in direzione della resistenza successiva corrispondente ai massimi di fine 2004. Alle sue spalle la ex resistenza di quota 2.100 diventa un importante e solido punto di appoggio. A questo punto la rottura al rialzo di quota 2.190 diventa possibile ma l'andamento delle trimestrali potrà meglio chiarire questo punto. In ogni caso al di sopra di tale livello diventerà possibile un obiettivo di breve termine a 2.300 punti. L'indice dei semiconduttori Sox conferma la lettura avendo appena rotto al rialzo sia la resistenza di area 440, sia la media a 200 settimane".
COMMENTA LA NOTIZIA