Nunziata (Jc & Associati) preferisce l’Ipo Safilo al minimo della forchetta

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il collocamento di Safilo, leader nel design e nella produzione di occhiali si concluderà il 2 dicembre e prevede il collocamento di 140 milioni di azioni delle quali 75,7 milioni rinvenienti da cessione e 64,3 da aumento di capitale. La forchetta di prezzo è stata fissata tra 4,8 e 7 euro ed è, secondo il giudizio di Nicolò Nunziata equity strategist del team di Jc & Associati, troppo ampia con il risultato “di ridurre le certezze dell’investitore che il prezzo finale corrisponda a un valore ragionevole della società. Considerando un margine operativo lordo – prosegue Nunziata – atteso per il 2005 a circa 165 milioni di euro, al minimo della forchetta la capitalizzazione di Safilo sarebbe di 1,379 miliardi di euro con un rapporto Ev/Ebitda che si attesterebbe a circa 10,8. Al massimo della forchetta di prezzo, 7 euro, la capitalizzazione sarebbe di 2,011 miliardi di euro e il rapporto sarebbe di circa 15. Sui numeri previsti per il 2006 il valore del rapporto varierebbe tra 8,5 e 11 rispettivamente al minimo e al massimo della forchetta di prezzo”. Stimati questi valori, Nicolò nunziata procede a un rapido confronto con i multipli del concorrente principale, Luxottica, che per il 2006 si attestano tra 11 e 12 punti. Tutto nella norma quindi ma c’è un ma: “I multipli sembrano abbastanza in linea con quelli del comparto ma preferirei che Safilo quotasse a sconto rispetto ai multipli di Luxottica. Quest’ultima infatti e a differenza di Safilo, non è solo produttore ma anche una sua propria rete di vendita che permette al business di essere meno rischioso e ai ricavi di essere maggiormente bilanciati all’interno di un settore caratterizzato da anticiclicità. Considerando questo aspetto, anche se i marchi in licenza di Safilo sono rilevanti (da Gucci a Dior, a Ralph Lauren e così via) e difficilmente a questi livelli il cliente cambia fornitore, prenderei in considerazione l’Ipo solo sul minimo della forchetta”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
BORSA ITALIANA

UniCredit: titolo su massimi dal 25 maggio 2016

Prosegue la corsa del titolo UniCredit, innescata ieri dal sentiment che ha coinvolto il settore dopo l’affermazione del liberale e pro-Ue Emmanuel Macron nel voto francese. Ieri Ucg è stato il miglior titolo bancario d’Europa e oggi dopo un avvio un…

Alitalia: operatività voli non subirà al momento modifiche

In un secondo comunicato Alitalia si è soffermata sull’operatività dei voli. Il vettore ha precisato che, a seguito dell’esito negativo della consultazione referendaria sul verbale di confronto siglato dall’azienda e dalle organizzazioni sindacali, “…

BORSA ITALIANA

STM, spinta da conti stellari dell’austriaca AMS

La società austriaca AMS, quotata a Zurigo, uno dei fornitori di chip di Apple, vola in rialzo del 17% circa dopo aver annunciato che dovrà rivedere al rialzo la previsione di lungo periodo sui ricavi, stimati ora in crescita del 30% di media annua n…

BORSA ITALIANA

Titoli di Stato: spread BTp-Bund 10y a 188 punti base

Spread a 188 punti base quando sono da poco passate le ore 13. Il differenziale di rendimento fra il BTp e il Bund a dieci anni è in risalita questa mattina dopo il rally di ieri, innescato dall’esito del primo turno delle presidenziali francesi, in …