Noto: "L'Ism, anche se in calo, indica una crescita dell'attivita' industriale Us"

Inviato da Redazione il Mer, 01/09/2004 - 16:46
"L'indice Ism è sceso più delle indicazioni, però ho l'impressione che ci si aspettasse di peggio, questo è un calo fisiologico, che suggerisce una crescita dell'attività industriale. Continuano quindi a esserci forti spinte positive sulla crescita, perchè l'indicatore sopra i 50 punti indica una crescita e sopra i 57 segnala un incremento della produzione industriale di circa il 5% trimestre su trimestre. Così si è espresso Luca Noto, economista sugli Usa per Nextra, a pochi minuti dalla diffusione dei dati sull'attività manifatturiera Us. Secondo Noto, il dato, oltre a ridurre la valenza degli indicatori regionali degli scorsi giorni, suggerisce un allentamento delle preoccupazioni sulla componente manifatturiera dell'economia. Per quanto riguarda l'indice dei prezzi pagati, Noto ha aggiunto che "Questo si riferisce ai prezzi degli input di produzione e ai semilavorati, pertanto è stato condizionato dal massimo toccato dal petrolio nel mese scorso. Il dato comunque non incide sulle aspettative di inflazione, in quanto le variazioni dei prezzi pagati dalle imprese continuano a non riflettersi sui prezzi al consumo."
COMMENTA LA NOTIZIA