Nokia, il mercato apprezza i risultati trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Conti trimestrali a due facce per Nokia: le vendite salgono, mentre l’utile netto frena bruscamente. Dati che il mercato ha però mostrato di apprezzare sin dalla diffusione: da quel momneto in poi le azioni del colosso finlandese hanno cominciato a correre al rialzo e ora segnano sulla piazza di Helsinki un rialzo dell’8,25% a 17,06 euro. L’effetto Nokia ha contagiato anche i semiconduttori europei, in particolare StMicroelectronics. Il titolo del colosso dei chip italo-francese, uno dei migliori titoli dell’S&P/Mib, si mantiene sopra i 7 euro per azione.
E l’ottimismo non è mancato anche nel quartier generale di Espoo. “Abbiamo aumentato la nostra quota di mercato e messo in evidenza una solida profittabilità nel trimestre – commenta a caldo Olli-Pekka Kallasvuo, numero uno di Nokia. Guardando al resto dell’anno, siamo ottimisti e abbiamo avuto un buon feedback dal vasto range dei nuovi prodotti che ci attendiamo di vendere”.


Ma veniamo ai numeri veri e propri. Nel secondo trimestre del 2008, il big finlandese della telefonia mobile ha riportato un giro d’affari pari a 13,151 miliardi, in crescita del 4% rispetto ai precedenti 12,587 miliardi dello stesso trimestre dell’anno passato (a tassi costanti, le vendite nette del gruppo sarebbero cresciute del 11% rispetto a dodici mesi fa). Un dato che ha battuto le stime degli analisti che si attendevano una cifra pari a 12,8 miliardi di euro.
L’utile netto è, invece, sceso del 61% a 1,1 miliardi di euro, rispetto ai 2,83 miliardi di un anno fa. L’utile per azione (Eps) è passato da 0,72 a 0,29 euro, inferiore al consensus (0,34 euro). Se si prende in considerazione l’Eps, al netto delle poste straordinarie, emerge un dato pari a 0,36 euro, in linea con le aspettative. In ribasso l’utile operativo, che si è attestato a 1,474 miliardi contro i 2,359 dello stesso periodo del 2007.

Nel secondo trimestre 2008 Nokia ha raggiunto 122 milioni di unità (+21%) contro i 100,8 milioni di pezzi riportati nello stesso periodo dell’anno scorso. A livello geografico, è l’Asia del Pacifico con una percentuale del 36,4% a registrare nel trimestre i volumi maggiori nella telefonia mobile, seguita a ruota dall’Europa (+27,1%) e dal Medio Oriente e Africa (+21,1%).
Tra le buone nuove per Nokia c’è, come già anticipato, l’aumento della quota di mercato: stando alle prime stime preliminari, nel secondo trimestre è salita al 40%, influenzata soprattutto dalla solida posizione aggunatata nei mercati globali a rapida crescita, come l’America latina e Asia-Pacifico.


Positivo l’outlook per il 2008. La società prevede una crescita dei volumi anche per il terzo trimestre, ma ritiene che la propria quota di mercato rimarrà stabile. Inoltre, il gruppo finnico si attende che i volumi del segmento di telefonia crescano del 10%.

Commenti dei Lettori
News Correlate
TRIMESTRALI

Basf: utile trimestrale sale a 1,7 mld di euro, confermate stime 2017

Basf ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre con un utile netto di 1,7 miliardi di euro e un utile per azione di 1,86 euro rispetto a 1,51 euro nello stesso periodo del 2016. L’utile per azione rettificato per poste non ricorrenti e ammortam…

Roche: ricavi sopra le attese nel I trimestre

Ricavi trimestrali migliori delle attese per Roche. Il gruppo farmaceutico svizzero ha riportato nei primi tre mesi dell’anno ricavi pari a 12,94 miliardi di franchi (11,95 miliardi di euro), in aumento del 4% rispetto allo stesso periodo del 2016 e …

EUROPA

Total: utile netto balza del 77% nel primo trimestre 2017

Trimestrale migliore delle aspettative per Total in uno scenario caratterizzato dalla risalita dei prezzi del petrolio. In particolare, il colosso petrolifero francese ha visto l’utile netto rettificato balzare del 56% a 2,6 miliardi di dollari (cons…

Lufthansa: peggiora perdita netta nel I trimestre, +11% per i ricavi

Lufthansa ha annunciato di avere chiuso il primo trimestre del 2017 con una perdita netta di 68 milioni di euro rispetto al rosso di 8 milioni dell’analogo periodo nel 2016. A livello operativo la compagnia area tedesca ha invece segnato un risultato…