Nelson Mandela: morto all'età di 95 anni l'eroe dell'anti-apartheid

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 06/12/2013 - 09:51
Il Sudafrica e il mondo dicono addio a Nelson Mandela, il simbolo della libertà e della lotta contro l'apartheid. E' morto ieri sera all'età di 95 anni nella sua casa di Houghton, a Johannesburg. Ad annunciare la sua scomparsa è stato l'attuale presidente sudafricano, Jacob Zuma, in un intervento televisivo alla nazione. A settembre Mandela era stato dimesso dall'ospedale, dopo essere stato ricoverato a giugno per un'infezione polmonare. 

Da ogni parte del mondo piovono i tributi per l'uomo simbolo della difesa della libertà e della lotta contro l'oppressione. Da Barack Obama, che ieri ha tenuto una breve conferenza stampa alla Casa Bianca ordinando bandiere a mezz'asta fino al tramonto del prossimo 9 dicembre, ad Angela Merkel e Francois Hollande fino al Sud America e all'India che ha definito Mandela come "un vero Gandhiano". 

Il premier Enrico Letta ha scritto una breve lettera indirizzata al presidente sudafricano Zuma, in cui esprime il suo omaggio. "La scomparsa di Nelson Mandela ha destato profonda emozione nel popolo italiano, che nella figura del primo Presidente di colore della Repubblica Sudafricana ha visto un esempio di generoso impegno in favore dei diritti e delle ragioni dell'integrazione. Sono questi i valori ai quali si ispira l'azione che il Governo italiano intende perseguire con forza e determinazione, affinché il nostro Paese e la nostra Europa sappiano trarre esempio dalla lunga battaglia condotta da Madiba. A Lei, Signor Presidente, e all'amica Nazione sudafricana, giungano le espressioni della mia più viva partecipazione a un dolore che tutti noi sentiamo nei nostri cuori e l'assicurazione che l'Italia non dimenticherà la lezione che Nelson Mandela ci ha impartito", si legge.

Mandela lascia un Paese ancora controverso, in cui la distribuzione della ricchezza esclude ancora i livelli più poveri della popolazione. Ma il Sudafrica è la più grande economia del continente africano, anche se non quella che cresce di più, e uno dei Paesi Brics, insieme a Brasile, Russia, India e Cina.
COMMENTA LA NOTIZIA