Nelle elezioni tedesche un quasi-pareggio che non fa bene all'economia

Inviato da Redazione il Lun, 19/09/2005 - 08:33
Si profila una vittoria molto risicata per uno dei due candidati alla poltrona di cancelliere tedesco, Gerhard Schroder e Angela Merkel. Il candidato della Spd è infatti riuscito a colmare quasi completamente il distacco che all'inizio della campagna elettorale lo separava dall'esponente della Cdu e, in un teatrino molto poco teutonico, entrambi i candidati reclamano per se la vittoria e il mandato. L'unica vera sconfitta potrebbe però essere l'economia della Germania. Questo il pensiero del maggiore consulente politico del Paese Roland Berger: "E' un pessimo risultato per la Germania. Non abbiamo maggioranze chiare, una grande coalizione vedrebbe una cancelleria debole con programmi diametralmente opposti. Forse la soluzione migliore per mandare avanti le riforme sarebbe un nuovo governo Schroder in coalizione con i verdi e i liberali ma comunque vada la Germania rimarrà "una democrazia bloccata". Una situazione indesiderata che rischia di affondare le buone prospettive del Paese che erano state premiate dal rally del listino azionario tedesco.
COMMENTA LA NOTIZIA