1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Nell’anno che verrà febbre a novanta sui prezzi in Asia, si guarda a show down Obama-Jintao -2

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La Cina ha festeggiato il Natale, muovendo sui tassi. Lo ha fatto in sordina mentre il resto del mondo si fermava per la pausa natalizia. Pechino ha compiuto proprio il 25 dicembre l’aumento dei tassi d’interesse. La banca centrale, la People Bank of China, si è decisa ad alzare di 25 punti il tasso di riferimento per i prestiti, che arriverà al 5,81%, e di 25 punti il tasso di riferimento per i depositi, che salirà al 2,75%. In un comunicato diffuso sul suo sito web, la banca ha aggiunto che gli aumenti sono entrati in vigore dal giorno di Santo Stefano. Di certo questa manovra è stata dettata dalla necessità di tenere a bada l’inflazione e la corsa dei prezzi del mercato immobiliare. Già lo scorso ottobre le autorità cinesi hanno aumentato il costo del denaro di un quarto di punto con lo scopo di arginare la febbre dei prezzi crescente. In questo quadro secondo gli analisti un più rapido apprezzamento dello yuan giocherà un ruolo importante nella lotta contro l’inflazione della Cina. Tanto che in molti prevedono per il 2011 un forte aumento del renminbi nei confronti del dollaro.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MATERIE PRIME

Usa: scorte petrolio tornano a salire a sorpresa, +0,118 mln di barili

In crescita, seppur lieve, le scorte di petrolio statunitensi. Nell’ultima settimana le scorte di greggio si sono attestate a quota 509,213 milioni di barili, in rialzo di 0,118 mln rispetto al dato precedente. Il consensus era invece per un nuovo ca…

BRUXELLES

Russia: UE proroga di sei mesi sanzioni economiche

L’Unione europea ha deciso di prorogare di sei mesi le sanzioni economiche riguardanti settori specifici dell’economia russa fino al 31 gennaio 2018. La decisione arriva dopo l’aggiornamento del presidente francese, Emmanuel Macron, e della cancellie…

BANCHE

Abn Amro, governo olandese vende quota del 7% e scende al 63%

Il governo olandese ha annunciato oggi la vendita del 7% di Abn Amro, la banca nazionalizzata durante la crisi finanziaria. Una privatizzazione parziale che riduce la partecipazione statale al 63%. Il prezzo di vendita di ciascun titolo è stato fissa…