1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Negri Bossi, previsto ritorno a utile nel 2007 e utile 2008 stimato a 3,35 mln

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nell’ambito della presentazione agli analisti finanziari il management di Negri Bossi ha illustrato il piano industriale triennale della società, che prevede la progressiva trasformazione di Negri Bossi da produttore di macchine standard a “solution provider”, creatore, cioè, di sistemi di produzione integrati e personalizzati sulle esigenze del cliente. Il piano, la cui implementazione è iniziata lo scorso luglio con l’arrivo del nuovo management di provenienza dal Gruppo Sacmi – Eugenio Ferragina quale amministratore delegato e Augusto Machirelli, presidente – si basa su 2 direttrici fondamentali: sposare la filosofia impiantistica della capogruppo Sacmi focalizzata sull’attenzione al cliente e spingere verso l’internazionalizzazione. Dal punto di vista finanziario il piano prevede un fatturato consolidato in crescita dai 98,2 milioni di euro del 2005 ai 125 milioni di euro nel 2008, con una crescita media annua ponderata pari all’8,4%; il raggiungimento del break even a livello di margine operativo lordo già nel corso del 2006; il ritorno all’utile per il 2007 a fronte di una perdita netta nel 2005 pari a 8,6 milioni di euro. Nel 20008, l’utile netto è visto a 3,35 milioni di euro, l’Ebit a 7,9 milioni (-10,24 milioni nel 2005) e l’Ebitda a 10 milioni (-8,19 milioni nel 2005). “Gli obiettivi che abbiamo illustrato”, ha affermato l’a.d. Ferragina, “sono realistici e volti a cogliere le opportunità offerte dal mercato di riferimento che, a livello internazionale, è in crescita e indirizzato a premiare i fornitori globali”.