Natixis AM, i fondi Mirova dedicati agli investimenti responsabili ora disponibili in Italia

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 29/07/2013 - 17:24

Da oggi sono a
disposizione degli investitori retail italiani tre fondi della Sicav Mirova, la
divisione di Natixis Asset Management dedicata agli investimenti sostenibili
(Sri). Nello specifico, si affiancano al fondo Mirova Global Climate Change,
fondo azionario che investe in tematiche legate ai cambiamenti climatici, il
fondo Mirova Europe Sustainable Equity, prodotto azionario dedicato agli
investimenti socialmente responsabili focalizzato sui titoli europei ed il
fondo Mirova Euro Sustainable Corporate Bonds, fondo che investe in emissioni
corporate europee secondo criteri socialmente responsabili. I fondi di Mirova
sono distribuiti attraverso la piattaforma internazionale di Natixis Global
Asset Management.


"Siamo convinti che
sia necessario un ripensamento del risparmio gestito in modo da tenere nella
giusta considerazione i rischi e le opportunità derivanti da un mondo che
cambia," spiega Philippe Zaouati, Deputy Ceo di Natixis Asset Management e
Responsabile della nuova divisione di investimento Mirova, evidenziando come "l'obiettivo
di Mirova è quello di rivestire un ruolo attivo e responsabile nel
finanziamento dell'economia reale e nell'offerta di soluzioni a quegli
investitori che sono alla ricerca di ritorni, sostenibilità e valore".


"L'offerta di Mirova
dimostra come il mondo degli investimenti socialmente responsabili sia in
evoluzione", sottolinea Antonio Bottillo, Amministratore Delegato per l'Italia
di Natixis Global Asset Management, secondo cui "non si tratta più solo di limitarsi
a parlare di etica, ma di contribuire attivamente a trasformare le nostre economie
in un modello positivo e sostenibile. Questa nuova generazione di prodotti
rappresenta, quindi, per gli investitori italiani un utile strumento per chi
vuole ricercare obiettivi di investimento di lungo periodo con uno sguardo
attento ai cambiamenti che stanno attraversando e che attraverseranno la società
e i mercati nel prossimo futuro".


Fondi azionari


Il processo di
investimento dei fondi azionari di Mirova si basa sulla selezione di azioni in
base all'analisi approfondita dei fondamentali di aziende che abbinano
considerazioni finanziarie a considerazioni ambientali, sociali e di governance
(Esg). L'analisi è volta a garantire che le società rispondano ai seguenti criteri:


o la capacità di
offrire soluzioni innovative per far fronte a problematiche legate a temi
sostenibili specifici;


o la qualità
sostenibile del modello di business: la posizione competitiva, il team di
gestione e la capacità di finanziare la crescita;


o la qualità
complessiva delle pratiche ambientali, sociali e di governance (Esg).


MIROVA GLOBAL CLIMATE CHANGE: il fondo investe in
titoli azionari di emittenti a livello globale le cui attività comprendono lo
sviluppo, la produzione, la promozione di tecnologie, servizi o prodotti che contribuiscono
a contenere o limitare le emissioni di gas serra o che consentono di adattarsi
all'impatto delle variazioni climatiche. Il fondo non è gestito in riferimento
a un benchmark specifico.


MIROVA EUROPE SUSTAINABLE EQUITY: l'obiettivo di
investimento del fondo è di sovraperformare l'Indice MSCI Europe Dividend Net
Reinvested in euro mediante investimenti in azioni le cui attività sono legate
a temi di investimento sostenibili.


Il fondo segue una
strategia multi-tematica a gestione attiva, che abbina visioni forti su temi
sostenibili alla selezione dei titoli.


Fondi obbligazionari


MIROVA EURO SUSTAINABLE CORPORATE BONDS: il fondo investe
principalmente (almeno il 67%) in obbligazioni societarie Investment Grade
denominate in euro. La strategia di investimento si articola su tre fonti di
performance: esposizione direzionale, allocazione settoriale e selezione
dell'emittente.


Questo processo abbina
considerazioni macroeconomiche (analisi dei fattori macroeconomici,
fondamentali del credito e indicatori di mercato) alla valutazione degli
emittenti di credito (analisi dei fondamentali dell'emittente, il valore
relativo delle emissioni e i fattori tecnici). Il gestore del fondo seleziona
quelli emittenti che adottano buone pratiche in materia di tematiche
ambientali, sociali e di governance (Esg) sulla scorta dell'analisi condotta
dai team di ricerca finanziaria interni.


Il fondo può inoltre
investire fino al 33% in altri strumenti tra cui obbligazioni sovranazionali
(obbligazioni verdi e sociali), obbligazioni non denominate in euro, ad alto
rendimento, convertibili e obbligazioni di paesi emergenti. La diversificazione
è al centro del processo di selezione che determina un portafoglio composto da
un minimo di 50 emittenti diversi rappresentativi di altrettanti settori di attività.

COMMENTA LA NOTIZIA