1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

National Grid: per Bnp Paribas si prospettano tempi duri

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bnp Paribas pur confermando la raccomandazione outperform (titolo che fa meglio del mercato) su National Grid, prende la mira sul titolo e rivede il target price da 696 a 676 pence. Alla base della scelta degli analisti francesi, stando ad una nota uscita oggi, vi è la diminuzione del Regulatory Asset Value (il rendimento concesso alla società dall’autorità di controllo) stimato. Ofgem, l’autorità di regolamentazione della Gran Bretagna, ha infatti cambiato le carte in tavola a National Grid: le spese in conto capitale concesse ammontano a 2,75 miliardi di pence per l’elettricità e a 0,5 miliardi per il gas a fronte di una domanda della società rispettivamente di 3,9 e 1,1 miliardi di pence. Anche le richieste per le spese operative non sono state soddisfatte: la società potrà spendere 58 milioni per il gas e 149 per l’elettricità, contro i 63 e i 180 milioni di pence stimati da National Grid. Ofgem ha ridotto anche i ricavi che la società potrà incassare: i 1005 milioni di pence del 2006/07 si riducono a 940 nel 2007/08. Si prospettano dunque tempi duri per la società inglese. In attesa della proposta finale, che sarà annunciata a fine novembre/inizio dicembre di quest’anno, il broker francese rimane cauto.