National City precipita a Wall Street

Inviato da Redazione il Lun, 21/04/2008 - 17:32
Crolla National City a Wall Street. La crisi dei mutui subprime si fa sentire affossa oggi l'istituto bancario con sede nell'Ohio che perde oltre il 26,17% in Borsa dopo avere archiviato il primo trimestre con una perdita pari a 171 milioni di dollari rispetto all'utile di 343 milioni dello stesso periodo dell'anno scorso. Gli ultimi 3 mesi del 2007 si erano già chiusi con un rosso di 333 milioni. La perdita per azione del periodo è pari a 27 centesimi. Un anno fa il gruppo aveva registrato un utile per azione di 50 centesimi. Il mercato non sembra invece dare peso alla decisione dei vertici della società rafforzare il patrimonio grazie all'iniezione da 7 miliardi di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA