1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Il Nasdaq paga pegno al -3,2% di Microsoft

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno per Wall Street alla vigilia dell’incontro tra il Presidente Obama e i leader del Congresso per cercare di trovare un accordo ed evitare il fiscal cliff, il precipizio fiscale in cui potrebbe cadere la prima economia nei prossimi mesi. Il Dow Jones ha terminato in rosso dello 0,46% a 12.756,18 punti, -0,4% per lo S&P a 1.374,53 mentre il Nasdaq ha lasciato sul parterre lo 0,7% a 2.833,89.
L’indice dei tecnologici è stato spinto al ribasso dal -3,22% di Microsoft, penalizzata dalle dimissioni presentate da Steven Sinofsky, il manager che ha curato lo sviluppo di Windows 8. Secondo i bene informati Sinofsky era tra i candidati più accreditati alla carica di chief executive. Deciso segno più invece per Home Depot (+3,63%) in scia dei conti trimestrali migliori delle attese e della revisione al rialzo della stima sull’utile 2012. Acquisti anche su Xerox (+1,42%), che ha detto di attendersi nel Q4 un utile per azione di 24-26 centesimi di dollaro, e su Lorillard (+1,71%) che ha annunciato un frazionamento azionario 3:1.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Piazza Affari sale con Enel e Telecom

Si riscatta Piazza Affari nell’ultima seduta della settimana recuperando la debolezza della vigilia dovuta alle parole di Jean Claude Juncker, presidente della Commissione europea, che ieri in un intervento a …

RAPPORTO OCSE

Ocse lancia allarme su debito

Alert Ocse sul debito. L’organizzazione parigina indica che nel 2018 il debito nei Paesi Ocse è stimato in crescita a quota 45.000 miliardi di dollari rispetto ai 43.600 miliardi del …