Nasce a Chicago la megaborsa dei "future"

Inviato da Redazione il Mer, 18/10/2006 - 08:12
Quello che non riesce in Europa, in America diventa realtà. Mentre nel Vecchio Continente il progetto per la nascita di una superborsa che metta insieme i mercati di Francoforte, Parigi e Milano arranca, al di là dell'oceano si concretizza la fusione che porta alla più grande piazza finanziaria per i derivati. Con un'operazione dal valore complessivo di 8 miliardi di dollari, il Chigaco Mercantile Exchange si è proposto di acquistare il suo rivale, il Chicago Board of Trade. Per i non addetti ai lavori la Borsa delle merci della windy city è quella diventata famosa nelle immagini del film di John Landis "Una poltrona per due", dove i protagonisti si confrontano nel finale in una sfida all'ultima opzione sulla raccolta delle arance. Dal derby sulle sponde del lago Michigan nascerà così una superborsa dei future che già di suo è una piccola potenza economica, grazie a una capitalizzazione che arriverà a 25 miliardi.
COMMENTA LA NOTIZIA