Nasce 2i Rete Gas, principale operatore indipendente nel settore della distribuzione del gas a livello nazionale

Inviato da Riccardo Designori il Lun, 03/02/2014 - 14:05
Quotazione: ENEL
A seguito della recente acquisizione da parte di F2i e Ardian della quota residuale del 14,8% che il gruppo Enel deteneva in Enel Rete Gas - primo operatore indipendente e secondo per quota di mercato nel settore della distribuzione del gas a livello nazionale - quest'ultima cambia la propria denominazione in 2i Rete Gas.

La nuova denominazione verrà ratificata in occasione della prossima Assemblea della Società, che si terrà nel mese di marzo. 2i Rete Gas fa parte del perimetro del Gruppo F2i Reti Italia.

Da un percorso iniziato a fine 2009, con l'acquisizione da parte di F2i Reti Italia di una quota di controllo di Enel Rete Gas dal gruppo Enel, sino alle più recenti acquisizioni delle attività di distribuzione del gas in Italia del colosso tedesco E.On e della francese Gaz de France, l'Azienda ha raddoppiato le proprie dimensioni, passando da 2,1 a oltre 3,8 milioni di clienti, con un fatturato che, da 300 milioni di euro, ha superato i 700 milioni di euro e un EBITDA che da 160 milioni di euro è arrivato a oltre 370 milioni di euro.

Negli ultimi anni, 2i Gas si è affermata quale campione nazionale nel settore della distribuzione del gas, svolgendo un ruolo pionieristico nel processo di aggregazione e concentrazione delle numerose e frammentate realtà locali.

"Un'organizzazione che, grazie anche al continuo supporto dei nostri azionisti, ci ha permesso e ci permetterà di giocare un ruolo da protagonista e di sostenere importanti investimenti a vantaggio dello sviluppo, dell'ammodernamento, dell'efficienza e della sicurezza della rete", ha dichiarato l'Amministratore Delegato di 2i Rete Gas, Gianclaudio Neri, evidenziando come "il nostro ruolo è quello di catalizzare e consolidare il sistema in un mercato ancora troppo frammentato ma che a breve sarà caratterizzato da fenomeni di concentrazione, favoriti dallo svolgimento delle gare per Ambiti territoriali minimi".
COMMENTA LA NOTIZIA