NAFOP: Consob, per sviluppare la consulenza finanziaria indipendente basterebbe attuare la Legge

Inviato da Riccardo Designori il Ven, 10/05/2013 - 16:19

NAFOP, Associazione nazionale dei Professionisti e delle Società di consulenza finanziaria indipendente, accoglie con grande soddisfazione il discorso tenuto da Giuseppe Vegas all'Incontro annuale con il mercato finanziario che si è tenuto lo scorso 6 maggio a Milano.

Il Presidente della Consob ha più volte posto l'accento sull'importanza di gestire "i conflitti di interessi relativi alle diverse aree dei mercati finanziari", spiegando che "la debolezza del risparmio gestito domestico è riconducibile alla scarsa indipendenza nelle scelte strategiche".




Vegas ha sottolineato che "è cruciale vigilare sui conflitti di interessi nella distribuzione dei prodotti finanziari" e ancora "a cinque anni dall'introduzione della Mifid permangono criticità negli assetti organizzativi e nelle prassi operative degli intermediari, segnale che i problemi derivanti dai conflitti di interessi con la clientela non possono ancora dirsi risolti".




Vegas ha messo dunque in evidenza che "occorre sviluppare la consulenza indipendente". Partendo da quando detto dal Presidente della Consob, Cesare Armellini, Presidente NAFOP, si chiede "perché questo non è ancora stato fatto?".




Armellini infatti evidenzia come siano "anni che ci battiamo affinché lo sviluppo della vera consulenza finanziaria indipendente, quella esente da conflitti di interesse, sia sbloccato: la Legge esiste ma non è ancora stata applicata. Cosa aspettiamo a garantire una tutela così importante ai risparmiatori italiani?".




Con naturale amarezza, il Presidente dell'Associazione nazionale dei Professionisti e delle Società di consulenza finanziaria indipendente chiosa in chiusura del suo intervento come "il mancato avvio dell'Albo di categoria è uno scandalo. Con la nostra spending review abbiamo dimostrato la sostenibilità finanziaria dell'Albo: è tutto autofinanziabile. Allora, qual è la vera ragione che da cinque anni blocca l'applicazione della Legge?".


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA