Mutui: solo il 5% dei mutui è concesso ai lavoratori con partita Iva

Inviato da Redazione il Lun, 21/10/2013 - 14:44
Anche per il "popolo delle partite Iva" l'acquisto di una casa è un percorso ancora più arduo rispetto agli altri lavoratori. Secondo Mutui.it solo il 5,3% dei mutui concessi in Italia vede tra gli intestatari un autonomo con partita Iva. L'indagine, svolta in collaborazione con Facile.it, è partita dall'analisi di oltre 6.000 domande di mutuo e relative erogazioni concesse in Italia da gennaio ad agosto 2013, e ha evidenziato come chi ottiene un finanziamento ci riesce perché disposto a chiedere solo una piccola parte del valore dell'immobile. La percentuale del valore dell'immobile acquistato col mutuo erogato agli autonomi si ferma a poco più del 40%; l'importo medio erogato ammonta a circa 123.000 euro e con questo si finanzia, nel 71% dei casi, l'acquisto della prima casa. La durata del mutuo che si riesce ad ottenere è di 20 anni mentre l'età media del primo firmatario è di 44 anni. Per quanto riguarda i tassi, la preferenza assoluta va al tasso variabile, scelto dal 68% dei mutuatari con partita Iva.
COMMENTA LA NOTIZIA