Mutui prima casa, fondo statale da 650 milioni di euro per giovani e atipici

Inviato da Titta Ferraro il Gio, 09/10/2014 - 11:26
Tesoro e Abi hanno firmato il Protocollo di intesa per il nuovo Fondo di garanzia per la casa, previsto dal Decreto Interministeriale del 31 Luglio 2014. Il Fondo da complessivi 650 milioni di euro è volto alla concessione di garanzie nella misura massima del 50 per cento della quota capitale di mutui ipotecari, di ammontare non superiore a 250mila euro, per l'acquisto (ovvero l'acquisto con interventi di ristrutturazione e accrescimento di efficienza energetica) di immobili, non di lusso, da adibire ad abitazione principale del mutuatario.
"Il Fondo, con una dotazione finanziaria di circa 650 milioni di euro, che potranno attivare circa 20 miliardi di euro di nuovi finanziamenti, rappresenta un importante strumento di accesso al credito per la casa a favore dei cittadini, oltre che un immediato impulso alla crescita attraverso il rilancio del settore immobiliare, anche sotto il profilo dell'efficienza energetica", rimarca la nota del Tesoro.
Il Fondo va a sostituire e ampliare il raggio d'azione del vecchio fondo "Giovani Coppie". Possono infatti fare richiesta delle nuove garanzie tutti coloro che, alla data di presentazione della domanda di mutuo, non siano proprietari di altri immobili ad uso abitativo salvo quelli acquisiti per successione mortis causa, anche in comunione con altri successori, e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli. E' previsto un tasso agevolato del mutuo per giovani coppie, nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, i giovani di età inferiore ai trentacinque anni titolari di un rapporto di lavoro atipico e conduttori di alloggi di proprietà degli IACP, comunque denominati.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA