1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Casa ›› 

Mutui: ancora in calo, ma primi segnali di miglioramento

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue il calo dei mutui in Italia, anche se si intravedono i primi segnali di miglioramento. secondo i dati raccolti dall’ufficio studi di Tecnocasa, nell’arco del 2013 le famiglie italiane hanno ricevuto finanziamenti per l’acquisto dell’abitazione per 21.503,92 milioni di euro, in contrazione del 13,1% rispetto al 2012. Seppur in calo, l’andamento è in lieve miglioramento rispetto all’anno scorso, quando le erogazioni si erano dimezzate. Guardando ai singoli trimestri, viene confermato l’andamento in discesa riscontrato annualmente, ma il secondo semestre dell’anno ha fatto registrare segnali positivi. Infatti, il terzo e il quarto trimestre hanno chiuso con un calo del 7% circa, a fronte del -15/-20% della prima parte dell’anno.
A livello geografico, l’area del Nord-Ovest si è confermata leader per volumi erogati, con 7.600 milioni di euro, seppur in calo del 13,9%. Il Nord-Est, invece, è risultata l’area che meno ha subito l’involuzione del mercato dei mutui (7,4%). In particolare, la Lombardia si è mantenuta al primo posto per volumi erogati, con un totale di 5.200 milioni, seguita dal Lazio con 2.800 milioni e dall’Emilia-Romagna e Veneto con circa 1.980 milioni. I ribassi più consistenti si sono registrati in Campania (-24,9%), Abruzzo (-28,5%) e Sardegna (-31,8%); dalla parte opposta la discesa dei volumi è stata più contenuta per Puglia, Trentino-Alto Adige, Molise, Friuli-Venezia Giulia e Valle d’Aosta (da -3% a -9%). L’unica regione che ha incrementato i propri volumi è stata l’Emilia-Romagna, che ha chiuso l’anno con un leggero aumento (+0,8%).