1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mps: prende forma il piano Morelli, conversione bond subordinati e aumento più leggero

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il piano di Marco Morelli prende forma e sarà annunciato ufficialmente al mercato il prossimo 24 ottobre. Il punto principale sarà la conversione volontaria delle obbligazioni subordinate, che permetterà alla banca di ridurre l’importo dell’aumento di capitale rispetto ai 5 miliardi di euro previsti dall’ex Ceo Fabrizio Viola. Mps ha sul mercato circa 5 miliardi di euro di bond subordinati: 2,1 miliardi in tagli da 1.000 euro e i restanti con tagli minimi da 50 mila euro.

Il management dovrà decidere se coinvolgere anche l’obbligazione con scadenza maggio 2018, venduta allo sportello con tagli minimi da 1.000 euro per finanziare l’acquisizione di Antonveneta. Ma a quale prezzo saranno convertiti i subordinati? E’ questa la grande domanda che ieri è girata nelle sale operative. Secondo rumors, la banca senese potrebbe offrire condizioni generose nell’operazione, per favorire appunto la conversione volontaria in equity da parte dei risparmiatori.

Oltre alla conversione dei bond subordinati, Mps e i suoi advisor continueranno a sondare il mercato che finora aveva mostrato scarso interesse a partecipare ad un aumento da 5 miliardi di euro. La size della ricapitalizzazione dovrebbe quindi ridursi a 2,5-3 miliardi e potrebbe scendere sotto quota 2 miliardi qualora si trovasse un investitore stabile disposto ad investire circa 1 miliardo nel Monte.

Il piano verrà presentato da Morelli il prossimo 24 ottobre, mentre l’aumento dovrebbe essere lanciato subito dopo il referendum costituzionale, che è stato fissato dal Consiglio dei Ministri domenica 4 dicembre. L’obiettivo è chiudere l’operazione entro Natale.