Mps: Fondazione prosegue cessione strategica quote

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 26/03/2012 - 08:16
La deputazione amministratrice della Fondazione Mps, valutate le offerte ricevute e lo stato avanzamento lavori delle attività di dismissione, ha deliberato di accettare la proposta irrevocabile ricevuta dalla Famiglia Aleotti per una quota del 4% del capitale sociale di Banca Monte dei Paschi di Siena e conseguentemente ha deciso di sottoporre l'operazione all'autorizzazione del MEF. Lo rende noto la Fondazione Mps attraverso un comunicato. In esito al processo di dismissione in corso, la Fondazione informa che ad oggi, compresa la cessione di cui sopra, è stata venduta una quota complessiva pari a circa l' 8,2% del capitale sociale di Mps ad un prezzo medio di circa 0,376 euro. La deputazione amministratrice ha inoltre deciso di proseguire prioritariamente nelle trattative con altre potenziali controparti strategiche e nelle operazioni di cessione fuori mercato (cd. ai blocchi) al fine di massimizzare la valenza strategica ed economica della dismissione nei modi fino ad ora perseguiti, nella ragionevole convinzione di poter conseguire, con tali forme tecniche, la pienezza dell'obiettivo. In relazione ai rumors apparsi sulla stampa, la Fondazione smentisce formalmente l'intenzione di procedere ad un collocamento accelerato delle quote sul mercato (ABB). Infine, considerando il riserbo della materia e gli effetti della diffusione di notizie riservate e non rispondenti al vero, la Fondazione, al fine di proteggere i propri interessi, valuterà l'attivazione di opportuni strumenti di tutela.
COMMENTA LA NOTIZIA