Mps: domani Cda per piano, prende piede ipotesi Tremonti Bond. Fondazione stipula accordo su debito

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 25/06/2012 - 10:24
E' una settimana decisiva per il Monte dei Paschi. I vertici di Rocca Salimbeni hanno rimandato a domani il Cda che approverà il nuovo piano industriale, mentre il giorno successivo si terrà la presentazione alla comunità finanziaria. All'interno del piano ci sarà la risposta definitiva all'EBA, che aveva calcolato per il Monte un gap patrimoniale di 3,2 miliardi di euro. All'appello dovrebbe mancare circa 1 miliardo di euro e, negli ultimi giorni, ha preso piede con convinzione l'ipotesi di un nuovo ricorso ai Tremonti Bond. Sembra quindi sfumare l'idea di emettere Co.co Bond, strumenti mai utilizzati dalle banche italiane. Questa mattina la Fondazione Mps, maggiore azionista del Monte, ha approvato e stipulato con tutte le banche creditrici l'accordo di rinegoziazione del debito. Dopo un inizio promettente, a Piazza Affari il titolo Mps ha virato in negativo e adesso mostra una flessione del 2,50% a 0,21 euro.
COMMENTA LA NOTIZIA