Mps: Codacons si costituisce parte offesa e lancia azione di risarcimento contro la banca senese

Inviato da Alberto Bolis il Gio, 10/05/2012 - 11:11
Dopo il blitz di ieri della Finanza presso gli uffici di Monte dei Paschi di Siena, il Codacons ha deciso di costituirsi parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura senese, e lancia oggi una azione risarcitoria nei confronti dell'istituto di credito da parte di azionisti e clienti della banca. "I reati per cui si procede sono molto gravi, e le ipotesi avanzate dalla magistratura configurerebbero un danno per correntisti e azionisti di Mps - spiega il presidente del Codacons, Carlo Rienzi -. In particolare il rischio è quello di un utilizzo illecito dei soldi dei correntisti, in relazione alle operazioni finanziarie di reperimento delle risorse necessarie all'acquisizione di Banca Antonveneta ed ai finanziamenti in essere a favore della Fondazione Monte dei Paschi". Il Codacons, in rappresentanza degli utenti dei servizi bancari e finanziari, ha deciso dunque di intervenire come parte offesa nel procedimento, ed ha avviato le pratiche per una azione risarcitoria nei confronti dell'istituto, alla quale possono già da oggi aderire correntisti e azionisti Mps.
COMMENTA LA NOTIZIA