1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mps: Codacons, nessuna decisione da Cda del 6 febbraio prima della pronuncia del Tar

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Nessuna decisione dovrà essere assunta dal Cda di Monte di Paschi di Siena, convocato il prossimo 6 febbraio per l’esame definitivo delle operazioni in derivati e titoli strutturati finite nell’occhio del ciclone”. Così recita una nota diramata questa mattina dal Codacons, in qualità di associazione dei consumatori e azionista Mps.

“Qualsiasi decisione da parte del Cda dovrà essere rimandata, in attesa che il Tar del Lazio si pronunci in merito al ricorso del Codacons contro i Monti bond”, afferma il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi . “Il fatto che i giudici del Tar non si siano ancora espressi sulla richiesta di sospendere il prestito da 3,9 miliardi a Mps, non consente al Cda della banca di assumere provvedimenti che, in caso di accoglimento del ricorso, potrebbero rivelarsi inutili o dannosi per l’istituto e per gli investitori. Per tale motivo – prosegue Rienzi – diffidiamo il consiglio di amministrazione di Monte dei Paschi dal prendere qualsiasi decisione nel corso della riunione prevista per il prossimo 6 febbraio, in attesa della pronuncia del Tar”.