1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mps Capital Services, si va verso taglio Fed di 25 punti base l’11/12

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le tensioni sul mercato monetario si fanno sempre più forti ogni giorno che passa. A metterlo in evidenza sono gli economisti di Mps Capital Services, che sottolineano come “Le tensioni sul mercato monetario, complice anche il fine anno, continuano a essere fortissime, come testimoniato dal tasso Euribor a tre mesi ai massimi dalla metà del 2001. Non sono mancati interventi di esponenti della Bce che si sono mostrati preoccupati per l’attuale situazione economica e per la crisi del mercato del credito”. Oltreoceano la situazione è analoga: “Negli Usa tassi di mercato in calo sulla scia delle rinnovate tensioni sul mercato monetario stanno riportando il Libor a tre mesi ai massimi da oltre un mese. Il ministro del Tesoro, Henry Paulson, ieri ha confermato la fiducia nel fatto che già questa settimana verrà reso ufficiale il piano concordato tra alcune grandi banche Usa per sospendere il rialzo dei tassi sui mutui a tasso variabile per alcune categorie di mutuatari”. Secondo gli economisti di Rocca Salimbeni l’attenzione del governo americano al tema della crisi immobiliare risulta essere coerente con i recenti sondaggi che evidenziano come i consumatori Usa stiano cominciando a porre al centro della loro attenzione la risoluzione di tale problema piuttosto che il tema del rientro delle truppe dall’Iraq. Ieri due membri della Fed hanno confermato la possibilità di un marcato rallentamento dell’economia almeno nei prossimi due trimestri. Si tratta di dichiarazioni che, a opinione degli esperti di Mps Capital Services, confermano la possibilità di un taglio dei tassi il prossimo 11 dicembre. L’ipotesi di un taglio da 50 punti base sembra tuttavia essere al momento esclusa, sebbene gli operatori tendano a caldeggiarla con enfasi crescente.