1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Mps capital service: occhi puntati sulla riapertura di Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Come segnalano gli economisti di Mps Capital Services, nel consueto “daily”, ieri, in Eurolandia, “in una seduta caratterizzata dalla chiusura dei mercati Usa, i tassi di mercato sono saliti sulla scia dell’andamento positivo del mercato azionario. Ieri Liikanen, governatore della banca centrale finlandese, ha dichiarato che la crescita dell’area dell’euro quest’anno scenderà sotto il 2% e che le incertezze sulle prospettive future sono aumentate. Sul fronte azionario Credit Suisse, seconda banca svizzera, ha dichiarato che nel settore del credito strutturato sono stata effettuate svalutazioni per 2,85 miliardi di dollari che nel primo trimestre porteranno ad una riduzione dei profitti di un miliardo di dollari. Sul decennale la prima resistenza passa per 4,05%, la seconda per 4,10%”. Per quanto concerne invece la giornata odierna, “negli Usa riprendono oggi le contrattazioni sui mercati dopo la giornata di chiusura. Nel frattempo continua il dibattito sulle possibili soluzioni per fuoriuscire dalla crisi che sta investendo il comparto delle compagnie assicuratrici di bond. Secondo quanto riportato dal Wall street journal, Ambac starebbe discutendo di un piano di ricapitalizzazione di almeno due miliardi di dollari, prima di procedere alla divisione della società in due unità, di cui una riferita all’attività sui titoli emessi da enti locali e l’altra invece facente capo all’attività comprendente i titoli cartolarizzati. Il timore degli operatori è che quest’operazione possa consentire di mantenere il livello massimo di rating solo in capo alla prima unità a discapito invece della seconda”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DATI MACROECONOMICI

BB Biotech nuovamente in utile

BB Biotech chiude il 2017 tornando in utile: i profitti netti si sono attestati a 688 milioni di franchi, a fronte di una perdita netta di 802 milioni nell’intero 2016. …

MERCATI

Fmi: tonfo azionario “inevitabile”

Il tonfo azionario di due settimane fa era “forse inevitabile”. Parola del Fondo Monetario Internazionale, che spiega come comunque “l’economia continui a crescere”. …

STATI UNITI

Lloyd Blankfein: non mi sentivo così bene dal 2006

“Le probabilità di un esito negativo sono cresciute”. Così Lloyd Blankfein, n.1 di Goldman Sachs, ha descritto l’attuale contesto negli Stati Uniti. Blankfein, nel corso di un’intervista concessa a Christine …