1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mps: Bca Leonardo, sul fronte alleanze “qualcosa” dopo scadenza elettorale

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Francesco Gaetano Caltagirone , primo azionista privato di Mps con una quota intorno al 4 per cento, ha dichiarato che la banca sta andando bene e ha tutte le potenzialità per “guardarsi attorno nell’evolversi della situazione bancaria italiana che si evolverà”. Richiesto di dare un giudizio sull’ipotesi di aggregazione Mps/Intesa, Caltagirone ha eluso la domanda dicendo che spetta all’azionista di maggioranza, cioè alla Fondazione Mps, vagliare varie possibilità. Secondo gli analisti di Banca Leonardo è plausibile che sia Sanpaolo Imi sia Banca Intesa stiano
corteggiando Mps e che quindi la Fondazione stia esaminando varie possibilità di sviluppo. Dunque è plausibile aspettarsi una mossa a breve sull’istituto senese? “Riteniamo che la prossima scadenza elettorale di aprile renda altamente improbabile una decisione in tempi brevi e che Mps continui ad avere l’ambizione di fare da polo aggregante nel settore bancario”, rispondono nella nota gli esperti. “Pensiamo che sia plausibile l’analisi della possibilità di avviare un modello di business model più innovativo con Unipol, una volta chiusasi l’operazione Bnl e chiarire le strategie di Unipol stand-alone”, aggiungono.