1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

MPS: la banca più antica al mondo divide Bruxelles e Bce

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Monte dei Paschi di Siena potrebbe rappresentare la prossima spina nel fianco dei rapporti fra la Commissione europea e la Banca Centrale Europea. A sostenerlo è l’autorevole Financial Times in un articolo pubblicato nell’edizione odierna del quotidiano dove vengono rilevate alcune possibili divergenze di vedute fra Bruxelles e Francoforte in merito alla risoluzione della banca più antica del mondo.

“E’ da dicembre che la risoluzione del Monte dei Paschi di Siena giace in un limbo, a causa delle divergenze fra Bce e Commissione europea” si legge nell’incipit del quotidiano britannico. Lo standby fra i due organi riguarderebbe, secondo la fonte, le somme definitive dell’intervento statale, l’ammontare delle perdite che i creditori potrebbero subire e l’entità delle ristrutturazioni da porre in essere per permettere all’istituto di tornare alla redditività.

L’attuale sistema di vigilanza sembra assomigliare ad un cane che insegue la propria coda. “Il Single Supervisory Mechanism, il braccio della vigilanza della BCE, è in attesa delle decisioni di Bruxelles per concordare un piano di ristrutturazione ed approvare gli aiuti di Stato, mentre la stessa Bruxelles, a sua volta, ritiene che sia compito dello SSM concordare un piano con MPS prima di poter finalizzare i termini della ristrutturazione”.

In questo quadro districato vi sono poi le pressioni di matrice tedesca, con i funzionari di Berlino che non vedono di buon’occhio un ammorbidimento nei confronti di Mps perché “minerebbe la credibilità delle nuove norme bancarie ed andrebbe ancora a scaricare i costi di una ristrutturazione sui contribuenti”.

Nel frattempo circa 10 giorni fa i funzionari italiani hanno avuto un incontro produttivo con le autorità di Bruxelles, per iniziare a definire i dettagli del piano di salvataggio, “sembra che il lavoro di funzionari e banchieri nell’affare Mps potrebbe essere finalizzato entro maggio” conclude il FT.