Mosca: "Iniziata l'attesa correzione dell'euro/dollaro"

Inviato da Redazione il Gio, 16/12/2004 - 17:19
Nonostante il tris di dati negativi provenienti dagli Usa (deficit di bilancia commerciale, partite correnti e acquisti di asset denominati in dollari) la valuta americana non si è ulteriormente indebolita, segno che: "Il mercato ha voglia di scaricare un po' la forza dell'euro e lo si capisce proprio dalla reazione del dollaro ai dati negativi arrivati negli ultimi giorni dagli Usa". E' il pensiero di Edoardo Mosca, responsabile della ricerca di Nuova Investimenti sim: "A quota 1,3450 è iniziata l'attesa correzione tecnica che dovrebbe riportare l'euro/dollaro a 1,30/1,3050 dove dovrebbe riprendere il trend rialzista". E siccome due coincidenze fanno un indizio e due indizi fanno una prova: "Anche il Bund è pronto a una correzione che potrebbe fargli perdere fino a una figura e mezza nel giro di un paio di giorni portandolo sui 118/118,50 e dunque tutto sembra coincidere. La correzione del cambio dovrebbe esaurirsi a metà gennaio circa e, dopo un breve periodo di stabilità attorno all'area 1,30, l'obiettivo del movimento rialzista è individuabile a 1,40".
COMMENTA LA NOTIZIA