Morgan Stanley riduce i target sui raffinatori europei

Inviato da Marco Barlassina il Mer, 06/09/2006 - 10:33
Gli analisti di Morgan Stanley hanno ridotto oggi i loro prezzi obiettivo sui titoli del settore della raffinazione in Europa. Il taglio, che non ha peraltro interessato le raccomandazioni espresse dalla casa d'affari, è quantificato in media in un 6%, ed è motivato da una revisione al ribasso del deficit produttivo, visto in discesa a 300mila barili per giorno, come conseguenza di un aumento dell'offerta di biofuels e di una riduzione della domanda. Un'evoluzione che induce gli analisti a dirsi non convinti che la crescita dei margini potrà continuare.
La casa d'affari mette inoltre in guardia circa un rallentamento dei margini di raffinazione che usualmente interessa il periodo autunnale ormai alle porte e determinato da ridotti spostamenti in auto, nonchè da limitati fabbisogni di gasolio da riscaldamento.
Tra i raffinatori europei il favore di Morgan Stanley va a Neste e Mol, inserite tra le top picks.
COMMENTA LA NOTIZIA