Monti: presto una conferenza a Roma per evitare disgregazione dell'Unione Europea

Inviato da Massimiliano Volpe il Sab, 08/09/2012 - 19:51
La coesione dell'Unione Europea è a rischio, minacciata dai populismi che in vario modo sono presenti in tutti i paesi dell'Ue. E' questo il tema della conversazione che il premier Monti ha avuto nel pomeriggio con il presidente del consiglio Ue, Herman Van Rompuy nel corso del workshop Ambrosetti a Cernobbio.

"L'Europa - ha detto il premier - è minacciata dai populismi". Secondo Monti, la contrapposizione tra Paesi del Nord e del Sud dell'Europa fa "riemergere vecchi stereotipi e tensioni: è paradossale e triste che mentre si sperava di completare l'integrazione europea si verifichi un pericoloso fenomeno opposto che mira alla disintegrazione dell'Europa. Monti  ha poi comunicato che l'Italia ha proposto una riunione dei capi di Stato e di governo europei, che si terrà al Campidoglio, nel luogo dove furono firmati i Trattati di Roma nel marzo del 1957.

Sul fronte delle misure varate da Roma per rimettere in sesto i conti pubblici, Van Rompuy si è detto fiducioso nella conclusione positiva degli sforzi intrapresi dall'Italia per uscire dalla crisi.

COMMENTA LA NOTIZIA