1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Monti: interrompere una riforma è peggio che non farla, spread fondamentale per credito alle imprese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ peggio interrompere una riforma piuttosto che non farla. Così si è espresso il presidente del Consiglio, Mario Monti, in occasione del suo intervento all’assemblea annuale dell’Anfia (Associazione Nazionale Filiera Industria Automobilistica), come riportato dalle maggiori agenzie di stampa. Interrompere una riforma prima che possa aver dato i suoi frutti è paradossalmente peggio di non farla ha spiegato il premier, aggiungendo come le riforme abbiano bisogno di tempo mentre è immediata la percezione dei costi. Se da una parte, ha continuato il premier, il governo precedente ha fatto delle riforme, è vero anche che ha lasciato moltissimo da fare e questo moltissimo si è imbattuto in quest’ultimo anno prima delle elezioni. Monti è poi entrato in argomento spread dichiarando che la stabilizzazione dei titoli del debito pubblico realizzata ultimamente è fondamentale per la ripartenza del credito alle imprese.

Commenti dei Lettori
News Correlate
Commessa per AW109 GrandNew

Leonardo debutta nel mercato elicotteristico irlandese

Leonardo si aggiudica un nuovo affare questa volta in Irlanda. La società guidata da Alessandro Profumo e il distributore ufficiale dei suoi elicotteri civili nel Regno Unito e in Irlanda, …

Documento per summit Argentina

Fmi, G20: “Italia eviti stimoli di bilancio pro-ciclici”

Da evitare gli stimoli di bilancio pro-ciclici per paesi come l’Italia dove la posizione è vulnerabile alla perdita di fiducia del mercato. Così scrive il documento preparato dal Fondo monetario …

Riservato a investitori istituzionali

Banco Bpm lancia nuovo covered bond

Banco Bpm ha lanciato un nuovo covered bond riservato a investitori istituzionali e qualificati e una volta emesso verrà quotato alla borsa del Lussemburgo. Il bond ha come sottostante un …

Report dell'agenzia di rating

Moody’s: con Iliad in Italia la più colpita Wind Tre

L’ingresso di Iliad nel mercato italiano ridurrà i ricavi da servizi dei tre operatori presenti, Wind Tre, Telecom Italia e Vodafone. Il calo sarà nel dettaglio del 4-6% solo nel …