Monti: per fare di più il Paese deve cambiare cultura, prossimo governo deve convincere l'Europa

Inviato da Flavia Scarano il Lun, 26/11/2012 - 15:12
Il prossimo governo italiano deve convincere l'Europa. Così il presidente del Consiglio, Mario Monti, che è intervenuto oggi a Milano agli Stati Generali Cida, l'organizzazione sindacale che rappresenta dirigenti, quadri e professionisti ad elevata qualificazione dei settori pubblico e privato. Il premier, come riportato dalle maggiori agenzie di stampa, si è augurato che il prossimo esecutivo riesca ad esercitare una forza convincente in Europa. Sul tema di condoni sull'evasione fiscale, Monti ha dichiarato che sebbene ci sia stata più volte la tentazione non sono mai stati fatti e sull'argomento, ha proseguito, ci siamo accinti con intensità, durezza e brutalità. Il primo ministro ha poi fatto sapere che sempre in materia di fisco sono in corso i negoziati con la Svizzera, sottolineando come il Governo stia ponendo dei paletti per evitare forme di condono. Monti ha inoltre definito incomprensibile l'attenzione che la politica ha assegnato negli scorsi anni al federalismo, mettendo così in secondo piano le riforme strutturali. Sull'imminente Eurogruppo, il premier ha rivelato un suo colloquio telefonico con il cancelliere tedesco, Angela Merkel. Riunione che è stata definita decisiva per gli aiuti da sbloccare per la Grecia. Monti ha poi concluso il suo intervento spiegando che in Italia per fare di più occorre cambiare la cultura economica e politica del Paese.
COMMENTA LA NOTIZIA