1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Montepaschi: settimana decisiva per la banca, Fondazione Mps pronta a scendere

QUOTAZIONI Bca Mps
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

E’ una settimana decisiva per il futuro del Montepaschi. Il 27 e il 28 dicembre si riunisce l’assemblea che dovrà approvare l’aumento di capitale da 3 miliardi di euro sul quale si è creato lo scontro tra i vertici della banca senese e la Fondazione Mps. Il management del Monte ha infatti intenzione di far partire la ricapitalizzazione a gennaio, mentre la Fondazione avrebbe voluto aspettare il secondo trimestre per avere più tempo per cedere buona parte della sua quota e ripagare i 340 milioni di euro di debiti contratti con le banche.

Per risolvere questa situazione ingarbugliata in vista dell’assemblea, secondo la stampa nazionale una cordata di Fondazioni, fondi italiani e stranieri avrebbe starebbe trattando con l’ente di Palazzo Sansedoni per rilevare il 20% dell’istituto di Rocca Salimbeni. A Piazza Affari i rumors fanno bene al titolo Mps che mostra un progresso di circa 2,5 punti percentuali a 0,175 euro, allontanandosi dalla soglia critica di 0,128 euro.

Soglia sotto la quale scatterebbe l’escussione da parte delle banche creditrici del pacchetto azionario in mano alla Fondazione guidata da Antonella Mansi. Ora, come riportato dalla stampa nazionale, tre grandi Fondazioni del Nord Italia (Cariplo, Compagnia di San Paolo e Cariverona) insieme a due o tre fondi d’investimento dovrebbero rilevare il 20% del Monte dalla Fondazione Mps, che scenderebbe così al 13,5 per cento.