Montepaschi: Adusbef, difficile possa rimborsare Monti Bond. Via migliore è nazionalizzazione

Inviato da Alberto Bolis il Lun, 09/09/2013 - 16:02
Dai dati della semestrale del Monte dei Paschi di Siena sembra difficile che la banca possa poter rimborsare i 4,07 miliardi di euro di Monti Bond alla scadenza a tassi imposti nella media del 10%, trovando nel contempo 2,5 miliardi di euro richiesti dall'Europa per la capitalizzazione. Così l'Adusbef sulla situazione di Rocca Salimbeni, il cui Cda si riunirà mercoledì per esaminare il nuovo piano di ristrutturazione targato Ue. "La capitalizzazione odierna in Borsa di Mps, il cui titolo quota 0,21 euro ad azione, pari a 2,453 miliardi di euro, è inferiore all'aumento di capitale imposto dalla Commissione Europea, mentre l'ultima semestrale, che ha registrato una perdita di 380 milioni di euro non sembra offrire vie di uscita per evitare la conversione del prestito pubblico in azioni, quindi la nazionalizzazione", scrive Elio Lannutti, presidente dell'associazione dei consumatori.

Secondo l'Adusbef è meglio "evitare la lunga agonia ed il tentativo di far pagare i costi della crisi a lavoratori, consumatori, risparmiatori con la conversione immediata dei Monti bond, che prevede l'acquisto di azioni da parte dello Stato e quindi una nazionalizzazione dell'istituto".
COMMENTA LA NOTIZIA