Monte dei Paschi: Santorini e Alexandria, impatto negativo per 117 milioni su margine d'interesse

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 25/04/2013 - 12:18
La minusvalenza creata da Santorini e Alexandria sul margine d'interesse 2012 di Monte dei Paschi di Siena ammonta a 117 milioni di euro. Lo ha comunicato la banca senese in una nota su richiesta della Consob. Includendo anche i cosiddetti effetti del re-statement positivi per circa 34 milioni, precisa Mps, la cifra ammonta a -83 milioni di euro. Nell'ambito invece del target di margine di interesse 2015 pari a 2,68 miliardi di euro, tali operazioni hanno complessivamente un contributo negativo per 16 milioni di euro, al lordo del contributo positivo per complessivi 26 milioni di euro derivanti dall'effetto re-statement, non incluso nelle previsioni di Piano Industriale.

Dal punto di vista patrimoniale, le due operazioni realizzate rispettivamente nel 2009 con Nomura e nel 2008 con Deutsche Bank, per via della lunga scadenza hanno contribuito per oltre il 40% al saldo negativo della riserva 'Available for Sale' relativa ai titoli emessi da stati sovrani al 30 settembre 2011. In considerazione del valore di tale riserva è stato determinato l'ammanco di capitale che, in base alle raccomandazioni imposte dall'Eba, ha portato all'emissione dei Nuovi Strumenti Finanziari in favore di Mps che sono stati sottoscritti dal Ministero dell'Economia e delle Finanze per un ammontare complessivo di 4,071 miliardi di euro di euro, di cui 1,9 miliardi ai fini dell'integrale sostituzione dei Tremonti Bond già emessi dalla banca nel 2009, e 171 milioni a titolo di pagamento anticipato degli interessi maturati sino al 31 dicembre 2012 sui Tremonti Bond. L'attesa ora per il 29 aprile, giorno in cui si riunirà l'assemblea di Rocca Salimbeni.
COMMENTA LA NOTIZIA