Il monito della Bce sul sistema bancario gela le Borse: nuove svalutazioni per 283 mld

Inviato da Redazione il Mar, 16/06/2009 - 08:23
Seduta all'insegna della lettera ieri per le Borse europee, che dopo tre mesi al galoppo ieri hanno accusato pesanti perdite, bruciando 101 miliardi di capitalizzazione: Francoforte e Parigi hanno perso oltre il 3%, Londra un po' meno, insieme, relativamente parlando, a Piazza Affari dove l'indice generale ha ceduto il 2,59% mentre l'indice Ftse Mib, sui principali titoli quotati, ha lasciato per strada il 3%. A peggiorare le cose in una giornata già difficile in Europa è intervenuto il monito della Bce, sui possibili rischi che ancora agitano il sistema bancario nell'eurozona. Nel suo rapporto sul Financial Stability di giugno la Bce ha stimato che le svalutazioni sui bilanci degli istituti potrebbero arrivare a 283 miliardi di dollari da qui al 2010, tra titoli tossici da svalutare e prestiti in sofferenza da contabilizzare come perdite. E proprio ieri Moody's ha bocciato le banche spagnole, abbassando i rating sui depositi e sul debito non garantito di 25 istituti e ha ridotto la valutazione di solidità finanziaria di 25 istituti. Si salvano i due big Santander e Bbva, che restano comunque sotto esame per un donwgrade.
COMMENTA LA NOTIZIA