1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Mondiali 2014: Goldman vede Azzurri fuori ai quarti, vittoria farebbe volare Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il 13 luglio saranno Brasile e Argentina a contendersi allo stadio Maracanà la vittoria della Coppa del Mondo 2014. E’ la previsione di Goldman Sachs in un report dedicato alla 20esima edizione dei Mondiali di calcio che si svolgerà dal 12 giugno in Brasile. E proprio la nazionale verdeoro è la grande favorita per la vittoria finale con la banca d’affari americana che vede una probabilità del 48,5 per cento che Brasile vinca la sua sesta Coppa del Mondo; Argentina e Germania sono le altre nazionali ritenute maggiormente accreditate per il successo, rispettivamente con un 14,1 per cento e 11,4% di possibilità. Poche speranze per l’Italia il cui cammino potrebbe interrompersi ai quarti. 

Fattore campo favorisce le sudamericane
Le previsioni di Goldman sono basate su un modello statistico che ha analizzato circa 14.000 partite internazionali dal 1960. “Non sorprende che la squadra di maggior successo nella storia del calcio è favorita a vincere una Coppa del Mondo in casa – rimarcano gli esperti di Goldman – ma l’entità della vantaggio brasiliano nel nostro modello è comunque sorprendente”. Il modello di Goldman non è stato infallibile in passato avendo predetto nel 2010 la vittoria sempre del Brasile che invece si fermò ai quarti. La seconda favorita era però la Spagna che andò ad aggiudicarsi il suo primo titolo mondiale in terra sudafricana.

Di primaria importanza il fattore campo. Le squadre sudamericane hanno vinto tutti e quattro i Mondiali che in passato si sono svolti in terra sudamericana. Il Brasile di Neymar, secondo il tabellone ipotizzato da Goldman, si aggiudicherà la Coppa battendo l’Argentina 3-1 in finale dopo aver battuto Olanda, Uruguay e Germania dagli ottavi in avanti. L’Argentina invece è vista avere la meglio sul Portogallo nei quarti e sulla Spagna in semifinale.

Per l’Italia stop ai quarti, ma vittoria metterebbe le ali anche a Piazza Affari
E l’Italia? Per gli Azzurri le probabilità di vittoria appaiono ridotte al lumicino (1,5%) e il cammino dovrebbe fermarsi ai quarti contro le furie rosse spagnole con una sconfitta per 2-1 dopo aver superato la Colombia agli ottavi.
L’analisi di Goldman non manca di rimarcare come storicamente nel mese in cui si giocano i Mondiali il rendimento medio dell’azionario italiano è stato inferiore di circa il 2,5% rispetto al campione medio a partire dall’inizio del 1960. Di contro Piazza Affari ha garantito ritorni del 3% m/m in media nel luglio 1982 e nel 2006, ossia in coincidenza con le due vittorie mondiali dell’Italia. Anche il Btp a 10 anni quando l’Italia è arrivata tra le prime quattro ai Mondiali ha mostrato reazioni positive con tassi in calo rispetto a quelli che segnava un mese prima del fischio d’inizio dei Mondiali. I bond italiani figurano tra i top pick 2014 di Goldman Sachs per l’area Ue.

Anche Bloomberg Sports dice Brasile
Trionfo del Brasile pronosticato anche da Bloomberg Sports. Sempre sulla base di parametri strettamente statistici con simulazioni di ogni singolo match ripetute oltre 100.000 volte, emerge una probabilità del 22,1% del Brasile di vincere i Mondiali. Seguono a distanza la Germania con il 12%, l’Argentina con l’11,4% e la Spagna (9,2%). Le Furie Rosse potrebbero, secondo il tabellone ipotizzato da Bloomberg Sports, arrivare a giocarsi la finale con il Brasile. Italia accreditata solo del 2,9% di possibilità di vincere e cammino mondiale interrotto ai quarti ancora una volta dalla Spagna.