1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Missione India: Di Pietro, le aziende italiane devono dare loro contributo

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Made in Italy alla conquista dell’India? Dieci miliioni di poco più di un anno sono già messi sul piatto, a disposizione dal governo italiano. L’obiettivo è ambizioso: portare l’interscambio commerciale tra il BelPaese e la Tigre Asiatica da 4 a quota 10 miliardi in tre anni. “In una realtà come Bombay – ha affermato il Ministro delle Infrastrutture, Antonio Di Pietro – che vuole rivoluzionare il suo sistema, le imprese italiane possono dare un grande contributo, in virtù della loro esperienza nel campo della progettazione, dell’ingegneria e della costruzione. Una cultura ingegneristica infrastrutturale – ha aggiunto Di Pietro – che è molto sviluppata anche grazie alla particolare conformazione geografica del nostro territorio, per questo speriamo si possa realizzare un intreccio di rapporti commerciali, economici, finanziari e bancari per andare verso la soluzione dei problemi di Bombay. Vogliamo lavorare per far conoscere al Governo Indiano e a chi dovrà investire le potenzialità delle nostre imprese e soprattutto il loro know how nel campo della sicurezza sia stradale che ferroviaria”.