Mini-Imu: maggiorazione soft per chi paga dopo scadenza 24 gennaio con ravvedimento operoso

Inviato da Titta Ferraro il Lun, 20/01/2014 - 18:07
Per chi pagherà la mini-Imu dopo la scadenza del 24 gennaio è prevista una maggiorazione minima. Lo rende noto il Comune di Milano che sta preparando anche un Fondo di Solidarietà per i contribuenti milanesi. Le norme per i ritardatari stabilite dal governo prevedono, dopo la scadenza del 24 gennaio, la possibilità di usufruire del ravvedimento operoso, pagando una maggiorazione minima. Se si versa l'imposta entro 14 giorni dalla scadenza si incorre in una maggiorazione giornaliera dello 0,2% del valore dell'imposta più gli interessi. Chi paga invece tra il 15° e il 30° giorno di ritardo, avrà la maggiorazione fissa del 3% dell'importo più gli interessi. Infine, chi paga dopo il 30° giorno di ritardo, avrà una maggiorazione fissa del 3,75% più gli interessi. Su un importo Mini Imu di 100 euro, se si versa entro il 14° giorno dalla scadenza del 24 gennaio si pagano circa 20 centesimi di maggiorazione per ogni giorno di ritardo, compresi gli interessi. Sul sito del Comune di Milano nella sezione Pagare tasse e tributi / Imu / Ravvedimento operoso sono indicate le modalità di pagamento della Mini Imu nel caso si versi il dovuto dopo la scadenza del 24 gennaio.
Il Consiglio comunale di Milano, d'intesa con la Giunta, avrà a disposizione alcuni milioni di euro per dare vita ad un Fondo di Solidarietà con l'obiettivo di tutelare le fasce più deboli della popolazione proprio in relazione agli adempimenti fiscali di questi giorni.
COMMENTA LA NOTIZIA