1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Minerari: per Credit Suisse meglio le large cap, i preferiti rimangono Rio Tinto e Xstrata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Titoli minerari sotto la lente di ingrandimento di Credit Suisse, che rimane positivo sul settore convinto di una ulteriore crescita nella seconda parte dell’anno. “Recentemente i nomi delle società che operano su un singolo metallo hanno sottoperformato le large cap e dunque, una volta che i dubbi sulla ripresa economica si dissiperanno, ci aspettiamo una loro rapida ripresa – indicano gli analisti nella nota di oggi – Tuttavia, visto l’attuale scenario di incertezza e volatilità, manteniamo le nostre preferenze sulle large cap e quei nomi che presentano alti margini, bassi rischi sugli utili e strutture solide”. I nomi? In prima fila, rimangono Rio Tinto e Xstrata. Considerati poco rischiosi anche Antofagasta, Kazakhmys, Lonmin e Aquarius Platinum.