1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Milano si salva sul finale, exploit di Prysmian e Mediaset

QUOTAZIONI Banco Bpm
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata in altalena per la Borsa di Milano che è riuscita a recuperare nel finale chiudendo appena sopra la parità. Dopo un avvio positivo, il listino meneghino ha imboccato la strada del ribasso nel primo pomeriggio subito dopo che l’agenzia di rating Fitch ha abbassato il rating di lungo periodo del Portogallo ad AA- da AA, con outlook negativo. La preoccupazione per il Portogallo si aggiunge a quella per la delicata situazione finanziaria della Grecia, proprio alla vigilia del summit a Bruxelles per decidere sugli eventuali interventi da parte dell’Unione Europea. Poi il recupero nel finale, con il Ftse Mib che ha guadagnato lo 0,14% a 22.798 punti e l’All Share lo 0,08% a 23.299 quota.

Exploit di Prysmian che ha svettato sul paniere principale, sostenuta dalla raccomandazione di Deutsche Bank. I titoli della società guidata da Valerio Battista hanno guadagnato il 6,12% a 14,75 euro. Questa mattina gli esperti della banca tedesca hanno iniziato la copertura delle Prysmian raccomandando di acquistare (buy) le azioni, per le quali hanno individuato un target di prezzo a 21 euro, livello notevolmente più elevato rispetto agli attuali prezzi di Borsa. Di contro è andato male il comparto bancario, ad eccezione della Popolare Milano (+1,01%) all’indomani dei conti. Giù Unicredit (-0,46%), Banco Popolare (-0,39%) e Monte dei Paschi (-0,43%). Appena sopra la parità Intesa SanPaolo (+0,09%).

Mediaset, dopo un avvio all’insegna dell’incertezza e dopo aver più volte cambiato rotta, ha imboccato la strada del rialzo, confortata dalle indicazioni positive che sono state fornite da parte dei vertici del gruppo durante l’incontro con la comunità finanziaria per illustrare i conti 2009 annunciati nella tarda serata di ieri. Il Biscione ha chiuso con un progresso del 5,54% a 6,28 euro. “Le anticipazioni del 2010 sono buone, i primi segnali sono molto positivi. A gennaio noi cresciamo molto di più di quanto cresce il mercato, ma continuiamo a crescere e chiuderemo il primo trimestre a +5% “, ha dichiarato l’Ad della società di Cologno Monzese, Giuliano Adreani, a proposito della raccolta pubblicitaria dell’azienda.