Milano si salva sul finale, bene Pirelli e Bulgari

Inviato da Redazione il Lun, 29/03/2010 - 17:49
Quotazione: BULGARI
Quotazione: UNICREDIT GROUP
Quotazione: PIRELLI & C
Quotazione: BANCO POPOLARE
La Borsa di Milano ha chiuso in positivo dopo essere stata colpita dalle vendite dopo che Standard & Poor's ha avvertito la Gran Bretagna: l'agenzia di rating ha deciso di lasciare la tripla A sul rating del Paese mantenendo però allo stesso tempo le prospettive negative sul merito di credito. Il Ftse Mib ha così guadagnato lo 0,18% a 23.104 punti, l'All Share lo 0,19% a quota 23.607.

In gran spolvero Bulgari (+2,67% a 6,16 euro) dopo le dichiarazioni riportate dalla stampa da parte dell'amministratore delegato di Swatch, Nick Hayek, che ha mostrato un interesse per la società italiana. Non è servita a calmare la speculazione la precisazione di un portavoce del gruppo svizzero secondo cui i commenti dell'Ad non devono essere interpretati come una potenziale offerta.

Male il comparto bancario con i segni negativi per Unicredit (-0,78% a 2,22 euro) e Banco Popolare (-0,95% a 5,19 euro). Monte dei Paschi ancora in difficoltà dopo i conti pubblicati venerdì. Il titolo della banca senese ha infatti ceduto lo 0,97% a 1,12 euro, penalizzato dai report delle banche d'affari.

Pirelli è balzata del 2,63% a 0,47 euro, portando a oltre +28% i guadagni realizzati dai minimi 2010 toccati il 26 febbraio. Il mercato scommette su una rivalutazione del gruppo dopo il previsto spin-off delle attività immobiliari di Pirelli Real Estate, mentre sono tornate a circolare le voci di una possibile fusione tra Pirelli e Pirelli Tyre sempre dopo lo scorporo degli asset immobiliari.
COMMENTA LA NOTIZIA