1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Milano si conferma sopra la parità, +1,5% per FCA

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il Ftse Mib (+0,37% a 20.810,35 punti) riduce i guadagni ma si conferma positivo. In particolare evidenza Fiat Chrysler (+1,53%) che rimbalza dopo il calo post-scorporo di Ferrari (+2,33%) e in scia dei dati sulle vendite a dicembre. Nel comparto bancario segni più per Intesa Sanpaolo e UniCredit (+0,87% e +0,42%) e vendite su Mps (-2,82%). Le notizie negative in arrivo da Pechino penalizzano in particolare il lusso (-1,2% di Luxottica, -1,28% di Moncler, -0,56% di Tod’s). In luce anche Ansaldo Sts (+0,1% a 9,81 euro) che scambia al di sopra del prezzo dell’Opa obbligatoria di Hitachi sul 60% del capitale a 9,5 euro per azione.

Nel 2015 l’inflazione italiana è rallentata per il terzo anno consecutivo, portandosi a +0,1% da +0,2% del 2014. L'”inflazione di fondo”, calcolata al netto degli alimentari freschi e dei prodotti energetici, rimane invece stabile a +0,7%.