1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Milano prende fiato dopo il rally delle ultime 5 sedute, Ftse Mib cede lo 0,1% -2-

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Male anche Mediaset (-2,55% a 4,97 euro) dopo che ieri il Tribunale Ue ha bocciato il ricorso del gruppo di Cologno Monzese contro la decisione della Commissione Europea di ordinare all’Italia di recuperare gli aiuti concessi per acquistare i decoder digitali terrestri. Il titolo del Biscione nell’ultima settimana ha guadagnato oltre 10 punti percentuali. Cali contenuti per il settore bancario, il vero trascinatore del rally delle ultime sedute. Unicredit ha ceduto l’1,88% a 1,877 euro, Monte dei Paschi lo 0,62% a 0,964 euro, Intesa SanPaolo lo 0,22% a 2,30 euro, Banco Popolare lo 0,74% a 4,67 euro, Mediobanca piatta a 6,39 euro, Popolare di Milano lo 0,28% a 3,617 euro, Ubi Banca lo 0,93% a 7,45 euro.

Fiat ha lasciato sul parterre l’1,13% a 9,21 euro. Ieri la Fiom ha ribadito il proprio no all’accordo sullo stabilimento di Pomigliano d’Arco. Adesso la palla passa in mano ai 5.200 lavoratori, che saranno protagonisti del referendum decisivo in programma martedì 22 giugno. Il Lingotto è pronto a sbloccare 700 milioni di investimenti portando la produzione della nuova Panda dalla Polonia all’impianto campano. In grande spolvero il comparto assicurativo: Generali (+1,31% a 15,48 euro), Mediolanum (+1,01% a 3,487 euro) e FonSai (+0,82% a 8,60 euro). Positivi anche i petroliferi Eni (+1,37% a 16,24 euro, miglior titolo del Ftse Mib) e Saipem (+0,52% a 26,81 euro).